Il bando INAIL ISI 2021 si rivolge alle imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura e gli Enti del terzo settore.

La misura sostiene le imprese nella realizzazione di progetti per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, e incoraggia le micro e piccole imprese, operanti nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli, all’acquisto di nuovi macchinari e attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti.

L’INAIL attraverso il bando ISI cerca di incentivare le imprese, attraverso contributi a fondo perduto, a realizzare progetti per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

274 Milioni di euro a fondo perduto.

Per sostenere i progetti che si candideranno al bando ISI INAIL 2022, l’Istituto ha stanziato 274 milioni di euro a fondo perduto.

Interventi agevolabili

Sono finanziabili le seguenti tipologie di progetto:

  • Progetti di investimento
  • Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale
  • Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi (MMC)
  • Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto
  • Progetti per micro e piccole imprese del settore rifiuti
  • Progetti per imprese operanti in agricoltura

Le imprese possono presentare un solo progetto riguardante una sola unità produttiva per una sola tipologia di progetto tra quelle sopra indicate in una sola Regione o Provincia Autonoma.

Spese non ammesse al finanziamento

  • acquisizioni tramite locazione finanziaria (leasing)
  • acquisto di beni usati
  • altre spese specificatamente indicate nel bando

Termini di realizzazione del progetto.

Entro un anno dall’approvazione del progetto

Le novità introdotte nel nuovo Bando ISI.

Tra le novità rispetto al bando precedente ci sono tre nuove tipologie di progetti d’investimento finanziabili che riguardano:

  • la riduzione del rischio incendio, mediante l’adozione di sistemi di prevenzione o protezione;

  • riduzione del rischio infortunistico, attraverso l’acquisto e l’installazione di dispositivi di protezione per il rilevamento automatico delle persone e di barriere per protezione da macchine fisse e semoventi;

  • la riduzione del rischio radon, grazie alla realizzazione di opere edili e di sistemi di ventilazione per piani terra, seminterrati e interrati nei quali sia presente questo gas.

Agevolazione prevista dal Bando ISI Inail 2021

Il finanziamento in conto capitale è calcolato sulle spese ritenute ammissibili al netto dell’IVA, in base alla tipologia di progetto.

65 % a fondo perduto

Importo Minimo 5’000,00 euro Massimo 130’000,00 euro

Per i progetti Settore rifiuti
Importo Minimo 2’000,00  euro Massimo 50’000,00 euro

SETTORE AGRICOLTURA

50% a fondo perduto per i giovani agircoltori

40% a fondo perduto per la generalità delle imprese agricole

Importo Minimo 1’000,00  euro Massimo 60’000,00 euro

Modalità d’assegnazione

Bando a prenotazione telematica (click day) con soglia minima di ammissibilità, pari a 120 punti.

Cumulabilità con il Bando INAIL

Contributo assegnato in “regime de minimis”

NON cumulabile con altri finanziamenti pubblici sul progetto oggetto della domanda

CUMULABILE con benefici derivanti da interventi pubblici di garanzia sul credito

Calendario scadenze ISI 2021
Apertura della procedura informatica
per la compilazione della domanda
2 Maggio 2022
Chiusura della procedura informatica
per la compilazione della domanda
16 Giugno 2022
entro le ore
18.00
Download codici identificativi
dal 23 Giugno
2022
Regole tecniche per l’inoltro della domanda online e date dell’apertura dello sportello informatico
12 Settembre
2022
Pubblicazione elenchi cronologici provvisori Entro 14 giorni
dall’apertura
dello sportello
informatico
Upload della documentazione
(efficace nei confronti degli ammessi agli
elenchi pena la decadenza della domanda)
Periodo di apertura della procedura
comunicato con la pubblicazione degli elenchi cronologici provvisori
Pubblicazione degli elenchi cronologici
definitivi
Alla data comunicata
contestualmente alla
pubblicazione degli
elenchi cronologici
provvisori

Per garantire la massima attenzione gestiremo un numero limitato di pratiche. Per maggiori informazioni non esitate a contattarci.

Pre valutazione gratuita.