Richiesta DURC online, il Ministero del Lavoro fornisce i primi chiarimenti interpretativi per la corretta applicazione del D.M. 30 gennaio 2015

Dopo la pubblicazione su Gazzetta ufficiale del D.M. 30 gennaio 2015 recante “Semplificazione in materia di documento unico di regolarità contributiva DURC” (V. art. Richiesta DURC online, da oggi diventa possibile), il Ministero del Lavoro ha fornito le prime indicazioni di carattere interpretativo e procedurale in materia.

Richiesta DURC online, Circolare 8 giugno 2015, n. 19

La Circolare 19 dell’8 giugno 2015 illustra la disciplina della richiesta DURC online in vigore dal prossimo primo luglio, una semplificazione dell’attuale sistema degli adempimenti richiesti alle Pubbliche Amministrazioni e alle imprese per l’acquisizione del Documento.

Nel documento sono riepilogati e spiegati i contenuti del decreto, con particolare riferimento ai soggetti abilitati alla verifica della regolarità contributiva, ai suoi requisiti e alle modalità con le quali operare  correttamente per il rilascio del nuovo DURC online.

Nel dettaglio la Circolare fornisce i chiarimenti in merito ai seguenti articoli del decreto:

  • soggetti abilitati alla verifica di regolarità contributiva
  • verifica online di regolarità contributiva
  • requisiti di regolarità
  • assenza di regolarità
  • procedure concorsuali
  • modalità della verifica
  • contenuti
  • cause ostative alla regolarità

Per le indicazioni più strettamente operative rimaniamo in attesa di ulteriori istruzioni da parte di INPS, INAIL e Casse edili.

 

 

richiesta-DURC-online-Circolare-8giugno2015 (1)